ouverture of something that never ended

Allo stesso modo, però, come sottolinea Preciado, “la moda ha partecipato, almeno dopo gli anni Sessanta, a mettere in discussione queste differenze”. Cliccando “accetta” o chiudendo quest’informativa acconsenti all’uso dei cookie. Gucci announces its new collection entitled OUVERTURE of Something that Never Ended, which will be presented by Creative Director Alessandro Michele, through a seven-episode mini-series during GucciFest, an innovative digital film and fashion festival to be held from the 16th of November to the 22nd. La moda, d’altronde, ha storicamente contribuito a costruire le differenze sociali e politiche tra mascolinità e femminilità, con i pantaloni e con gli abiti, per esempio. Thank you! The Show That Never Happened era il titolo dell’installazione di Prada, composta da cinque microfilm diretti da altrettanti talenti, con cui è stata mostrata la collezione prima della sfilata (a porte chiuse) vera e propria, mentre Gucci aveva optato per una diretta continua di dodici ore. Epilogue, così era intitolato, costituiva il capitolo finale di un progetto in tre atti con cui il direttore creativo Alessandro Michele ha scelto di valorizzare anche l’enorme lavoro svolto dietro le quinte di un fashion show, dall’allestimento degli spazi al trucco delle modelle. Già a luglio, con i primi eventi digitali, alcuni brand hanno proposto nuovi linguaggi capaci di superare il classico streaming, presente ormai da anni e aperto a tutti, sui propri siti. Se fino a trent’anni fa, però, film, fotografie e altri supporti artistici avevano una funzione secondaria, solo di ausilio alla comunicazione di una collezione di abiti, con OVERTURE of Something That Never Endend Michele eleva le due arti allo stesso livello e concretizza quanto scritto in Appunti dal silenzio, un manifesto pubblicato sul profilo Instagram di Gucci in cui il direttore creativo annunciava che il brand non sfilerà più seguendo il calendario ufficiale della moda, ma secondo un ritmo che prevede due sole presentazioni all’anno, seguendo “l’esigenza di un tempo mio, svincolato da scadenze etero-­imposte che rischiano di mortificare la creatività” e svincolando “la possibilità di raccontare dalla tirannia della velocità”. Pur nella sua varietà, però, mantiene un’impronta autoriale immediatamente riconoscibile. Proudly supported by the House, these talented emerging designers were selected by Creative Director Alessandro Michele to showcase their collections across the digital platforms of the GucciFest. L’intervento del filosofo si allinea chiaramente alla volontà di Alessandro Michele di scardinare, con la creatività di Gucci, gli stereotipi imposti dall’eteronormatività. Se fino a trent’anni fa, però, film, fotografie e altri supporti artistici avevano una funzione secondaria, solo di ausilio alla comunicazione di una collezione di abiti, con, Michele eleva le due arti allo stesso livello e concretizza quanto scritto in. Da mesi, ormai, ci si chiede in che modo il sistema della moda riuscirà ad affrontare le nuove sfide imposte dalla pandemia di Covid-19. Il suo contributo rivendica il diritto all’autodeterminazione sul proprio corpo: nel farlo per sé, essendo una persona trans non binaria, lo rivendica per tutti. The OUVERTURE of Something that Never Ended films will be displayed as part of GucciFest, a digital fashion and film festival held by the house from November 16 to 22. “Tu sai a cosa mi riferisco, vero Silvia?”, dice Preciado. È il caso delle sfilate, di cui è stato ed è necessario rinnovare modalità e periodicità, non solo perché riproporle così come avveniva fino all’anno scorso significherebbe costituire assembramenti, ma anche perché, una volta tornati a una nuova e presunta normalità, non è più pensabile tralasciarne l’impatto ambientale. It was also an open door for Michele to start something different. non è cosa da poco. All rights are reserved. Di alcuni cambiamenti necessari, però, si discuteva già da anni e l’emergenza sanitaria non ha fatto altro che accelerare l’urgenza di trasformare questo dibattito in proposte concrete. Ouverture of Something that Never Ended Reality-TV | TV Series Episode Guide 0 episodes Follows Gucci's new collection presentation. Il suo discorso, al centro della raccolta Un appartamento su Urano, si focalizza sulla costruzione biopolitica dei concetti di sesso e sessualità, proponendo una possibile ribellione che, partendo dal corpo del singolo, sia capace di modificare gli stilemi di una società che non riconosce liberamente le identità, ma le costruisce secondo regole prestabilite e binarie: maschio e femmina, eterosessuale e omosessuale. Ouverture of Something that Never Ended: la nuova sfilata Gucci prende vita con una mini-serie digitale (molto Slow) 27 Novembre 2020 SLOWBRAND Grazie al digital e a causa del Covid-19, le maison di moda stanno facendo i . An Ouverture of Something that Never Ended is, at its core, a fashion show. Nel primo episodio At Home l’allenamento mattutino di Calderoni viene interrotto da un intervento alla televisione del filosofo e attivista trans/femminista Paul B. Preciado. D’altronde, proprio di recente, il regista ha trascorso un anno e mezzo a scrivere l’adattamento cinematografico di un articolo di GQ che racconta la storia di un padre e un figlio che vanno insieme alla settimana della moda di Parigi, intitolato My Son, Prince of Fashion. Harry Styles and Billie Eilish Wearing Gucci in a Mini Film Series Just Became Our Delightful Reality ���Ouverture Of Something That Never Ended��� tries to be progressive in the way it introduces nonbinary fashion and relevant topics such as the world���s climate crisis, LGBTQ+ representation and what it means to be an artist with social responsibility, but it misses the mark. Quali storie sono capaci di disegnare nello spazio dell’esistenza?”, si è chiesto il creativo nell’introduzione al festival. Pensiamo a Belli e dannati, che trent’anni fa, proprio a novembre, veniva girato nella capitale italiana, in cui River Phoenix e Keanu Reeves indossano semplici felpe e l’iconica giacca di pelle nera, o a Elephant, per cui Van Sant chiese agli attori di indossare i loro vestiti quotidiani. About Press Copyright Contact us Creators Advertise Developers Terms Privacy Policy & Safety How YouTube works Test new features "OVERTURE of Something That Never Ended", la mini-serie firmata Gucci e Gus Van Sant, fonde regole e generi per innovare i principi del sistema moda. Certo, la cross-pollination della moda con le altre arti non è una storia recente. L’intervento del filosofo si allinea chiaramente alla volontà di Alessandro Michele di scardinare, con la creatività di Gucci, gli stereotipi imposti dall’eteronormatività. Capace di portare sullo schermo una gioventù smarrita e profonda, come non si era mai vista, con, e la sua sgargiante collezione disegnata da Michele si distacca dall’estetica di lavori precedenti, dove l’abbigliamento restava sempre sobrio e minimale, per mantenere una certa fedeltà alla realtà. Il suo contributo rivendica il diritto all’autodeterminazione sul proprio corpo: nel farlo per sé, essendo una persona trans non binaria, lo rivendica per tutti. Gucci Pre Fall 2021 collection Episode 1: At Home ; Ouverture Of Something That Never Ended, Silvia Calderoni @silviacalderoni and Paul B. Preciado, In this Gucci Pre Fall 2021 collection Episode 1: At Home ; Ouverture Of Something That Never Ended, Silvia Calderoni @silviacalderoni and Paul B. Preciado, In this first episode of the seven-part film collaboration ��� The seven episodes will be released daily through the course of the festival as an exclusive broadcast on YouTube Fashion, Weibo, Gucci YouTube and will be embedded on the dedicated site GucciFest.com, gradually revealing the new collection day by day. La sua filmografia, composta da opere ormai diventate veri e propri cult, come, , ben evidenzia la capacità di Van Sant di esplorare linguaggi e modalità diverse. Something went wrong while submitting the form. È il caso delle sfilate, di cui è stato ed è necessario rinnovare modalità e periodicità, non solo perché riproporle così come avveniva fino all’anno scorso significherebbe costituire assembramenti, ma anche perché, una volta tornati a una nuova e presunta normalità, non è più pensabile tralasciarne l’impatto ambientale. , che la ritraeva con un corpo “mutante”, capace di “aprire un immaginario imprevedibile su ciò che i corpi possono essere e cosa possono fare”. ? The full GucciFest will be broadcast from November 16th to 22nd on You Tube Fashion, Weibo, Gucci YouTube and embedded on the dedicated site Guccifest.com. The complete program of the GucciFest week will be available from November 13th. Gucci's genre-bending ���Ouverture of Something that Never Ended��� was more than just a collection reveal By Garima Gupta 23 November 2020 Including cameos by Gucci loyalists like Harry Styles, Billie Eilish, Florence Welch, the mini series unveiled 99 looks with a focus on gender and identity Nella sua spontaneità e nell’impronta queer, la storia somiglia ad alcuni film di Gus Van Sant, come Gerry e Last Days. A inizio mese, dopo aver concluso il filone narrativo cominciato con la sfilata autunno/inverno 2020, Gucci ci ha annunciato quello che sarebbe stato il prossimo storytelling a cui avremmo assistito. la vede dialogare con Arlo Parks, la cantautrice inglese che sta per rilasciare, dopo un EP di successo, il suo primo album in studio, . Un micro-mondo magico, la cui estetica riprende quella degli anni Settanta, a cui Michele ci ha da subito abituati e che si costruisce man mano con spontaneità, come se l’urgenza dell’interazione fosse dettata semplicemente dal gioco, riprendendo la tecnica surrealista del, la storia somiglia ad alcuni film di Gus Van Sant, come, . La casa de moda italiana, fundada en 1921 en Florencia, ha anunciado este jueves que presentará su próxima colección "Ouverture of Something that Never Ended" como una miniserie de siete capítulos, codirigida por el director creativo de la firma italiana, Alessandro Michele, y Van Sant, informan los medios italianos.    18 Novembre 2020. La sfilata, infatti, contribuisce alla visualizzazione e al racconto del mondo creativo, delinea un immaginario ben preciso e ne amplifica il messaggio. Gucci ha presentato "Ouverture Of Something That Never Ended", la miniserie che introduce la nuova collezione. Ambientata a Roma, dell’attrice e performer Silvia Calderoni, caratterizzata da incontri inusuali con personaggi di rilievo internazionale. Il secondo episodio, invece, rilasciato ieri e intitolato. La sfilata, infatti, contribuisce alla visualizzazione e al racconto del mondo creativo, delinea un immaginario ben preciso e ne amplifica il messaggio. DI Giuseppe Porrovecchio La nuova collezione viene infatti presentata attraverso una miniserie intitolata, – un nuovo inizio, appunto – diretta da Michele e dal pluripremiato regista Gus Van Sant, i cui film, diventati veri e propri cult, sono stati capaci di indagare in maniera iconica le inquietudini dell’essere umano e l’adolescenza. Pur nella sua varietà, però, mantiene un’impronta autoriale immediatamente riconoscibile. L’attrice ha infatti utilizzato da sempre il proprio corpo come manifesto politico. All right are reserved. Secondo Caroline Evans, ricercatrice e professoressa della Central Saint Martins di Londra, già nel 1913 la casa di moda britannica Lucile presentò la propria collezione inserendola nel cortometraggio The American Princess. “Verso quali nuovi orizzonti può spingersi la moda quando decide di lasciare la sua. Ripensare uno dei miti più saldi del fashion system non è cosa da poco. La nuova collezione Gucci diventa una serie di cortometraggi: OUVERTURE OF SOMETHING THAT NEVER ENDED di Gus Van Sant e Alessandro Michele! E Calderoni: “Vorrei fare il bagno al mare vestita di un costume di caramelle che mi si sciolgono addosso”. era il titolo dell’installazione di Prada, composta da cinque microfilm diretti da altrettanti talenti, con cui è stata mostrata la collezione prima della sfilata (a porte chiuse) vera e propria, mentre Gucci aveva optato per una diretta continua di dodici ore. , così era intitolato, costituiva il capitolo finale di un progetto in tre atti con cui il direttore creativo Alessandro Michele ha scelto di valorizzare anche l’enorme lavoro svolto dietro le quinte di un, , dall’allestimento degli spazi al trucco delle modelle. Anche se il direttore creativo ha specificato che la “serie non propone un significato definitivo, perché significherebbe ridurre il razionale al comprensibile” e “tradire[bbe] questa meravigliosa e infinita abbondanza di significato che ognuno porta con sé”, è innegabile l’intento di continuare a imprimere alla propria comunicazione un’essenza politica. Nelle prossime puntate, rilasciate quotidianamente fino a domenica, saranno diversi i talenti internazionali che compariranno nella serie, come Achille Bonito Oliva, Billie Eilish, Darius Khonsary, Lu Han, Jeremy O. Harris, Ariana Papademetropoulos, Harry Styles, Sasha Waltz e Florence Welch. ���OUVERTURE of Something that Never Ended���������7��ラ�����GucciFest篌����筝�1���1��������純�若�������ゅ�������������障����� ��壕┃��泣�ゃ�� ��������� YouTube��� Fashion�����c�潟����� ��� ��違��������綣������c�潟����� ��� Weibo ��с�����篆<����������違����������違�������潟�������激�с�潟��罸���ユ�級����������肴;��������� ��� Che vita hanno i vestiti quando smettono di sfilare? Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla nostra cookie policy. D’altronde, proprio di recente, il regista ha trascorso un anno e mezzo a scrivere l’adattamento cinematografico di un articolo di GQ che racconta la storia di un padre e un figlio che vanno insieme alla settimana della moda di Parigi, intitolato, . Con il GucciFest, il festival digitale che unisce moda e cinema, trasmesso dal 16 al 22 novembre, la maison fiorentina ha scelto di percorrere una strada innovativa, non solo per la propria storia, ma per quella dell’intero sistema della moda. La nuova collezione viene infatti presentata attraverso una miniserie intitolata OVERTURE of Something That Never Endend – un nuovo inizio, appunto – diretta da Michele e dal pluripremiato regista Gus Van Sant, i cui film, diventati veri e propri cult, sono stati capaci di indagare in maniera iconica le inquietudini dell’essere umano e l’adolescenza. Allo stesso modo, però, come sottolinea Preciado, “la moda ha partecipato, almeno dopo gli anni Sessanta, a mettere in discussione queste differenze”. L’incontro al bar viene scandito da frasi liriche e surreali. L’attrice ha infatti utilizzato da sempre il proprio corpo come manifesto politico. Shot in Rome and co-directed by filmmaker Gus Van Sant and Alessandro Michele, the seven-part film series stars the actress, artist and performer Silvia Calderoni in a surreal daily routine in the city, encountering a series of international talents and Friends of the House, including: Paul B. Preciado, Achille Bonito Oliva, Billie Eilish, Darius Khonsary, Lu Han, Jeremy O. Harris, Ariana Papademetropoulos, Arlo Parks, Harry Styles, Sasha Waltz and Florence Welch. Nelle prossime puntate, rilasciate quotidianamente fino a domenica, saranno diversi i talenti internazionali che compariranno nella serie, come Achille Bonito Oliva, Billie Eilish, Darius Khonsary, Lu Han, Jeremy O. Harris, Ariana Papademetropoulos, Harry Styles, Sasha Waltz e Florence Welch. OUVERTURE OF SOMETHING THAT NEVER ENDED è una operazione estetica ben riuscita, che coniuga cinema, arte, moda, musica e danza in un raffinato e godibile prodotto, che si pone l���obiettivo di costruire una identità nuova a un marchio di moda fra i più affermati, correndo il rischio, con il proprio stile elitario e una evanescenza di contenuti solo apparenti, di ��� Già a luglio, con i primi eventi digitali, alcuni brand hanno proposto nuovi linguaggi capaci di superare il classico streaming, presente ormai da anni e aperto a tutti, sui propri siti. Oops! unique capsule of modern Burberry signatures. , un manifesto pubblicato sul profilo Instagram di Gucci in cui il direttore creativo annunciava che il brand non sfilerà più seguendo il calendario ufficiale della moda, ma secondo un ritmo che prevede due sole presentazioni all’anno, seguendo “l’esigenza di un tempo mio, svincolato da scadenze etero-­imposte che rischiano di mortificare la creatività” e svincolando “la possibilità di raccontare dalla tirannia della velocità”.

Musica Sulla Terra, Esposto Guardia Di Finanza, Via Bergognone 30 Milano, La Morte Di Rinquore Testo Genius, Santo Del Giorno 7 Dicembre, Miglior Vino Valtellina, Dove Due O Tre Spartito, Morti 27 Ottobre, Giorgio Panariello Compagna, Catechesi Chi è Dio Per Te, Ha Clienti Che Vanno A Caccia,